Prototyping the Future

Venice Biennale 2008, Venice, Italy

Asymptote designed "Prototyping the Future: Three Houses for the Subconscious," an installation for the Venice Bienale, Beyond Building 2008.

 

Asymptote's work was on view in the Arsenale along with other large, site-specific installations that asked the question of how we can be 'at home' in the modern world.

 

Aaron Betsky, direttore della 11. Mostra Internazionale di Architettura «Out There: Architecture Beyond Building» è tornato sulla urgenza di spingersi oltre gli edifici, invitando a discutere sull'argomento Winy Maas, Hani Rashid e Wolf Prix. Che cosa possiamo vedere al di là degli edifici? Winy Maas fonda The Why Factor, una "fabbrica" di architettura, Hani Rashid progetta un edificio ad Abu Dabi in perfetta simbiosi con l'ambiente circostante, Wolf Prix concepisce la Pavilion 21 MINI Opera Space di Monaco, realizzata studiando le onde acustiche della musica di Mozart e Jimi Hendrix. Winy Maas si lascia trasportare dalla fantasia di quello che può riservare il futuro, Hani Rashid gioca con la tecnologia creando strutture complesse, Prix anela a scoprire una buona parte di inconscio sommerso, mentre Betsky, ultimo romantico, unisce le fila di una trama di visioni, idee e speranze, interrogandosi su cosa ci spinge ad andare sempre oltre.
http://www.labiennale.org/it/architet...

 

Date: 2008

 

Location: Venice, Italy

 

Architect: Asymptote Architecture

 

Principals: Hani Rashid, Lise Anne Couture